Auto elettriche troppo silenziose: dal 1 luglio scatta u201clu2019obbligo di rumoreu201d Avas

02 luglio 2019

Sostenibili, a basso impatto ambientale, ma sicure: in un’epoca in cui le amministrazioni pensano sempre più a un futuro elettrico, l’Unione Europea ha deciso di dettare alcune linee guida proprio per rendere la circolazione delle auto elettriche più sicura. E così, da oggi è entrato in vigore l’obbligo, per i veicoli elettrici a quattro ruote di nuova omologazione, di essere dotati di sistemi acustici che avvisino i pedoni del loro arrivo quando viaggiano a una velocità inferiore ai 20 km/h o quando effettuano una retromarcia.

I timori dell’Ue, con il crescere della produzione e anche dell’acquisto, riguardano principalmente la silenziosità dei motori elettrici, che potrebbero cogliere di sorpresa gli utenti più deboli della strada - pedoni e ciclisti - coinvolgendoli in incidenti dai risvolti potenzialmente fatali.

L’unione Europea ha disposto che i costruttori adeguino anche i modelli già omologati, ma di nuova immatricolazione, entro il 2021, dotandoli del sistema acustico Avas (Acoustic Vehicles Alert System). Nessuna indicazione, per il momento, sull’eventuale obbligo di adeguare le flotte di veicoli circolanti prima di luglio 2019.

Quale suono produrranno le nuove elettriche?

Il rumore dell’Avas non deve particolarmente intenso né fastidioso: secondo il regolamento europeo, “il suono generato dall’Avas deve essere continuo (...) deve dare un’indicazione intuitiva del comportamento del veicolo ed essere simile al suono di un veicolo appartenente alla stessa categoria dotato di motore a combustione interna”.

Inoltre, deve cambiare a seconda della velocità del veicolo e “il livello sonoro generato dall’Avas non deve superare il livello sonoro approssimativo di un veicolo appartenente alla categoria M1 (automobile) dotato di motore a combustione interna che funzioni alle stesse condizioni”. La BBC ne ha diffuso un esempio su Twitter, ma è probabile che ogni costruttore d’automobili vorrà omologare il suo.

+++ Leggi anche: Le auto elettriche sono troppe silenziose, Jaguar rende rumorosa la I-Pace +++

Il provvedimento ha suscitato reazioni contrastanti, in particolare tra le associazioni che tutelano i non vedenti. Che si sono dette soddisfatte dell’entrata in vigore, chiedendo però che il suono venga emesso a qualsiasi velocità per tutelare il più possibile chi ha disabilità visive: il rumore prodotto da elettriche e ibride potrebbe non essere sufficiente a metterli in guardia sul sopraggiungere di un’auto.

Il ministro dei Trasporti britannico Michael Ellis, dal canto suo, ha chiarito che “il governo (che prevedere di vietare diesel e benzina entro il 2040, ndr) desidera che i benefici dei trasporti green possano essere a disposizione di tutti, ma comprende le preoccupazioni di chi soffre di problemi alla vista in merito ai potenziali pericoli legati a vetture elettriche silenziose. Questo nuovo requisito garantirà ai pedoni una sicurezza aggiuntiva nell’attraversamento della strada”.



 
 


© 2018 | Yuss P.IVA 06727120963 Privacy Policy
 

 Possiamo aiutarti?