Crescono gli sviluppatori indipendenti di videogiochi per Xbox e Windows 10

27 giugno 2019

In occasione dello showcase annuale dedicato al programma ID@Xbox , arrivato al quarto appuntamento, alla Microsoft House di Milano, Microsoft ha reso noti i risultati del suo programma dedicato agli sviluppatori indipendenti di videogiochi.

Nel solo 2018, il programma ID@Xbox che supporta e consente a sviluppatori qualificati di pubblicare i propri giochi in formato digitale per Xbox One e Windows 10 con Xbox Live o di aggiungere Xbox Live ai giochi iOS o Android, ha accolto circa 500 nuovi studi di sviluppo e immesso sulla piattaforma quasi 400 titoli.

Dalla sua realizzazione, oltre 3.000 studi di sviluppo sono entrati in ID@Xbox, avendo accesso così alle tecnologie e al supporto Microsoft per sviluppare su Xbox One e Windows 10. Questi studi hanno già realizzato oltre 1.000 titoli, 400 dei quali nell’ultimo anno, generando ricavi per un valore di 1,2 miliardi di dollari.

Tra le ultime novità di rilievo sul fronte indie troviamo tredici nuovi titoli: After Party di Night School Studio; Children of Morta, creato da Dead Mage e prodotto da 11Bit Studios; Star Renegades, sviluppato da Massive Damage e prodotto da Raw Fury, publisher anche di Atomicrops di Bird Bath; Crosscode, realizzato da Radical Fish Games e prodotto da Deck13; The Good Life di White Owls e SWERY.

Aumenta di anno in anno la rappresentanza di realtà italiane che, anche grazie a Microsoft, hanno realizzato i loro titoli entrando in un mercato a oggi altamente competitivo.

Allo showcase milanese sono stati presentati sette videogame nati dalla creatività di studi di sviluppo della penisola: Alaloth di Gamera Interactive; The Suicide of Rachel Foster,creato da 101% e Reddoll games e prodotto da Daedalic; Follia - Dear Father, sviluppato da Real Game Machine e prodotto da Destructive Creations, publisher anche di Daymare: 1998, realizzato da Invader Studios; Close to the Sun , ideato da Storm in a Teacup e prodotto da Wired Productions; Active Soccer 2019 di Gianluca Troiano; e Dry Dning, sviluppato da Studio V e prodotto dal publisher italiano Vigamus Leonardo Games.



 
 


© 2018 | Yuss P.IVA 06727120963 Privacy Policy
 

 Possiamo aiutarti?