iPadOS, anche il tablet di Apple ha un suo sistema operativo

04 giugno 2019

Quella che si è appena aperta a San Jose è una WWDC di transizione per Apple, da cui emergono tuttavia segnali molto chiari per il futuro della Mela. Uno riguarda l’iPad, che ora ha un sistema operativo tutto suo, iPadOS appunto: segno che a Cupertino non puntano più sulle affinità con l’iPhone, ma sulle differenze. Resta inteso che sempre di iOS si tratta, ma il nuovo nome serve a dare risalto alla distintiva esperienza d’uso su iPad. Il nuovo software offre - secondo Apple - “caratteristiche e funzioni intuitive su misura per l’ampio display e la versatilità di iPad. Introduce nuovi modi di lavorare con le app in più finestre, permette di tenere sott’occhio più informazioni nella schermata Home ridisegnata e consente di usare Apple Pencil in modi più naturali”. In più, iPadOS trae vantaggio dai nuovi importanti aggiornamenti di iOS 13, che rendono iPad il dispositivo perfetto per i clienti consumer e per i professionisti della creatività.

“iPad trasforma il modo in cui le persone lavorano ed esprimono la loro creatività, e con iPadOS ci spingiamo ancora oltre offrendo entusiasmanti funzionalità che sfruttano il suo ampio spazio di lavoro e la sua versatilità” ha detto Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering di Apple.

La schermata Home è stata ridisegnata con un nuovo layout che mostra finalmente più app su ogni pagina. Ora è possibile aggiungere la vista Oggi alla schermata Home per accedere velocemente a widget che forniscono a colpo d’occhio informazioni di vario tipo, per esempio notizie, meteo, calendario, eventi, suggerimenti e altro ancora.

Split View e Slide Over

Sull’iPad sarà possibile lavorare contemporaneamente con più file e documenti della stessa app grazie agli aggiornamenti di Split View; con Slide Over, invece, si potranno vedere le app aperte e passare in un attimo da una all’altra. Per esempio, scrivere un’email tenendone aperta un’altra affiancata, o accedere con un gesto a più app come Messaggi o Calendario. E con Exposé basta un tap per vedere al volo tutte le finestre aperte di una stessa app.

Apple Pencil

Con iPadOS, Apple Pencil è ancora più integrata nell’esperienza d’uso di iPad. Ora gli utenti possono annotare e inviare intere pagine web, documenti o email su iPad sfiorando con Apple Pencil dall’angolo dello schermo. Una palette ridisegnata dà accesso veloce a strumenti, colori e forme, alla gomma per cancellare gli oggetti, a una nuova gomma per rimuovere qualsiasi parte di un tratto con una precisione al pixel, e a un righello per disegnare linee perfettamente dritte. Usare Apple Pencil diventa ancora più naturale, grazie a evoluti algoritmi predittivi e ottimizzazioni che ne riducono la latenza ad appena 9 millisecondi, un record nel settore.

Con iPadOS l’elaborazione testi su iPad riceve un importante aggiornamento. Ora è ancora più facile e veloce inserire il cursore in un punto preciso, selezionare il testo semplicemente scorrendo il dito sullo schermo e usare nuovi gesti per tagliare, copiare, incollare e annullare l’ultima operazione.

Come un computer

L’app File permette di accedere rapidamente ai documenti e gestirli da un unico posto. E in iPadOS è ancora migliore, grazie al supporto per la condivisione di cartelle in iCloud Drive. Chiunque abbia accesso a una cartella condivisa la vedrà in iCloud Drive e potrà aprirla nella versione più aggiornata. iPadOS è anche compatibile con le unità esterne, perciò gli utenti possono collegare unità USB, schede SD o connettersi a file server SMB, il tutto dall’app File. Una nuova Vista colonna con anteprime ad alta risoluzione permette di navigare più facilmente tra le cartelle, e grazie alla compatibilità con le azioni rapide come annotare, ruotare e creare PDF, lavorare su iPad diventa ancora più facile. iPadOS introduce anche l’archiviazione locale, la possibilità di comprimere e decomprimere file e cartelle, e nuove scorciatoie da tastiera.

Anche Safari su iPad è tutto nuovo. iPadOS mostra in automatico la versione desktop del sito web, ridimensionata su misura per il display di iPad, e la ottimizza per i controlli touch. C’è pure un download manager, 30 nuove scorciatoie da tastiera e miglioramenti alla gestione dei pannelli.

Altre funzioni

•La Modalità scura offre un nuovo schema di colori scuri che funziona in tutto il sistema: è bello da vedere e affatica meno gli occhi negli ambienti con poca luce.

•Si possono installare font personalizzati da usare in ogni app. Sull’App Store saranno disponibili font delle aziende più celebri ed esclusive, tra cui Adobe, DynaComware, Monotype, Morisawa e Founder.

•Una nuova tastiera fluttuante permette di risparmiare spazio ed è compatibile con QuickPath: sarà più facile scrivere con una mano sola e ci sarà più spazio per visualizzare le app.

•L’app Foto seleziona le immagini migliori nella libreria, facendo ordine e nascondendo in automatico gli scatti simili per mettere in evidenza gli eventi più importanti dell’ultimo giorno, mese o anno. Il fotoritocco (anche su video) è più intuitivo, grazie a nuovi strumenti più facili da applicare, regolare e rivedere.

•Sign In with Apple è un modo facile, veloce e sicuro di fare il login alle app e ai siti web usando il proprio ID Apple.

•Mappe ha una nuova cartografia completamente riprogettata: Look Around mostra immagini delle città a livello stradale grazie a fotografie 3D ad alta risoluzione; Collections offre un modo nuovo di condividere ristoranti, negozi o destinazioni; e Favorites permette di impostare velocemente il navigatore verso i luoghi in cui ci si reca più spesso.1

•I miglioramenti alle prestazioni rendono più reattivo tutto il sistema, e anche lo sblocco del dispositivo con Face ID è più veloce. In più, ora i pacchetti delle app per iPad sull’App Store vengono creati in modo diverso: download e aggiornamenti sono rispettivamente fino al 50% e fino al 60% più leggeri, e l’apertura delle app è fino a due volte più rapida.

Disponibilità è compatibilità

L’anteprima per sviluppatori di iPadOS è disponibileda oggi per gli iscritti all’Apple Developer Program, all’indirizzo developer.apple.com; la beta pubblica sarà disponibile più avanti questo mese su beta.apple.com. iPadOS verrà rilasciato in autunno come aggiornamento software gratuito per iPad Air 2 e successivi, tutti i modelli di iPad Pro, iPad quinta generazione e successivi, e iPad mini 4 e successivi.



 
 


© 2018 | Yuss P.IVA 06727120963 Privacy Policy
 

 Possiamo aiutarti?