Sony: cala la Playstation, gli utili crescono solo per videogiochi e musica

27 aprile 2019

La domanda di software per videogiochi e i servizi di musica digitale spingono a livelli record i profitti di Sony per il secondo anno consecutivo, ma un ridimensionamento degli utili - avverte la società - appare imminente e le vendite di PlayStation sono in calo.

Il risultato netto nell’anno fiscale concluso il 31 marzo segna un in rialzo dell’87%, pari a 916 miliardi di yen, l’equivalente di 7,3 miliardi di euro. I risultati beneficiano così dell’acquisizione dell’ingente catalogo musicale della casa discografica Emi, lo scorso novembre, e la plusvalenza dalla vendita di una partecipazione in Spotify, dopo la quotazione in Borsa del febbraio 2018. Per i prossimi 12 mesi, tuttavia, le prospettive spesso conservatrici della società dell’elettronica indicano un drastico cambiamento di rotta: utile in calo del 45,4% nell’anno fiscale 2019, con una contrazione del risultato operativo del 9,4%, complice anche la rivalutazione dello yen. Il primo segnale di un’inversione di tendenza è giunto dalla contrazione delle vendite della PlayStation 4, già da quest’anno: pari a 17,8 milioni contro i 19 milioni dell’anno precedente. L’attuale console è stata introdotta nel novembre del 2013 e Sony non riuscirà a sostituirla con un nuovo modello prima del 2020, mentre la concorrenza si fa sempre più agguerrita, con Google che ha annunciato un nuovo servizio disponibile sul Cloud a partire da quest’anno, l’avanzata dei distributori cinesi e la onnipresente Apple.

L’amministratore delegato Kenichiro Yoshida, alla guida di Sony dal febbraio 2018, ha ceduto la divisione non redditizia dei personal computer Vaio, da cui sono seguiti consistenti tagli al personale, oltre a una svalutazione di 1,7 miliardi di dollari sul business della telefonia mobile, che rimane ancora in perdita. La nuova strategia dell’azienda punta ai contenuti nel campo musicale, degli studi cinematografici e i videogiochi, per lo sviluppo delle sinergie tra diritti musicali e le proprietà intellettuali, un settore in continua evoluzione. Il direttore finanziario, Hiroki Totoki, ha annunciato che Sony non rilascerà più le stime su un periodo triennale a partire dal 2020, spiegando che «l’andamento dei mercati è troppo incerto e in una fase di continua evoluzione».



 
 


© 2018 | Yuss P.IVA 06727120963 Privacy Policy
 

 Possiamo aiutarti?