È Federica Pellegrini la grande novità di Italia’s Got Talent 2019

11 gennaio 2019

Dalle vasche olimpioniche al talent con l’identica disinvolta nonchalance di quando brucia record. È Federica Pellegrini la grande novità di «Italia’s Got Talent 2019», in onda dall’11 gennaio su Tv8 (e poi anche su Sky on demand). Sempre molto elegante, tacchi alti, look variabile studiato ad hoc da un suo amico: a vederla pare nata per le telecamere. Corpo estraneo sulla carta, ma perfettamente a suo agio in quella macchina ben lubrificata e sperimentata che è «Italia’s Got Talent»: gente comune che si mette in gioco esibendosi in vario modo, danza, canto, clownerie, equilibristi, forzuti, atleti. Nessun limite alla creatività e all’età di specialisti in strane e personalissime discipline reclutati in tutt’Italia. Audizioni per 7 puntate, due di semifinali e una finalissima live il 22 marzo, in cui anche il pubblico da casa è chiamato a contribuire con il televoto (app già disponibile per Ios e Android). Con quasi “sospensione” nella settimana di Sanremo: Bisio a reti unificate, ma su Tv8 solo un best off.

Fuori Zilli e Littizzetto, in questa edizione Pellegrini affianca Mara Maionchi, new entry ma giurata provetta, forte dell’esperienza di X Factor. Restano i veterani e coppia ormai quasi inscindibile Claudio Bisio e Frank Matano. Con Lodovica Comello, che torna per la terza volta a rassicurare i concorrenti dietro le quinte.

Anche lo spot che il canale ha mandato in onda in queste settimane – un set in piscina con coreografie acquatiche alla Ester Williams con Pellegrini in costume bianco paillettato, Matano mostro marino e Bisio Nettuno – è un omaggio alla sua presenza. Ringrazia del pensiero la nuotatrice. «Di averlo dedicato al mio ambiente naturale». Racconta dell’emozione di essere accostata alla diva americana, ma anche delle risate per quel Matano in tutina blu «dalla pinneggiata esilarante».

Dice Eugenio Bonacci di Freemantle: «Ci piaceva che anche tra i giudici come tra i concorrenti ci fosse un ampio spettro di competenze». Un’idea subito appoggiata dall’allora direttore della rete Antonella D’Errico (poi chiamata a nuovi ruoli nel gruppo, ora sostituita da Remo Tebaldi) e da Nils Hartmann che sovrintende alle produzioni originali made in Italy di Sky.

Federica Pellegrini ha accettato senza quasi esitare. «Era il momento giusto per provare qualcosa di diverso. Lascerò dopo le Olimpiadi di Tokio 2020, inoltre questa era una stagione con relativamente pochi impegni». Il che non significa che pensi a una futura carriera nello spettacolo. Solo «volevo mettermi alla prova in qualcosa di nuovo». Alla sua portata, senza esagerare.

«Non è il mio lavoro. Ho dovuto imparare i basilari, i tempi della televisione. Mentre non mi è stato difficile capire lo spirito dei concorrenti: anche loro, come me, mettono in gioco tutto in una manciata di secondi». Né ha significato abbandonare gli allenamenti: ogni giorno prima delle registrazioni, un paio di ore, con gran stupore dei nuovi compagni televisivi. Si respira cameratismo e divertimento. «I giurati qui non sono concorrenti tra loro, non ci sono ragioni d’attrito» postilla la saggia Maionchi. Ma nella seconda puntata si assisterà a una sfida di nuoto a tre: Pellegrini contro Bisio e Matano, sulla distanza delle due vasche da 25 metri con una di vantaggio per i ragazzi. Ha vinto Federica, ovviamente. Eppure: «Mi hanno messo addosso una pressione che neppure in una finale mondiale». Pellegrini: donna di spettacolo, e di emozioni. Chi l’avrebbe mai detto?



 
 


© 2018 | Yuss P.IVA 06727120963 Privacy Policy
 

 Possiamo aiutarti?