Un nuovo malware che ruba le informazioni su Google Play Store

Google Play è riconosciuto come uno store di applicazioni, inferiore rispetto ad AppStore, a causa del fatto che il software fornito sulla piattaforma Android non è verificato con la stessa accuratezza di Apple. Nei giorni scorsi, un virus maligno (malwere) ha devastato alcune applicazioni gratuite presenti su Google Play Store.
 

 
Il nome del software dannoso è Xavier. È infatti già pre-installato su più di 800 applicazioni gratuite presenti su Google Play Store ed è stato scaricato circa un milione di volte. Xavier è stato progettato per raccogliere ingiustamente le informazioni personali. Il malware è integrato sotto forma di annunci sulle applicazioni interessate. Se in un primo momento sembrava innocuo ora si è evoluto in qualcosa di più pericoloso.
 
Gli esperti di sicurezza dicono che Xavier è in grado di sfuggire ai controlli, è in grado di eseguire righe di codice e di rubare le informazioni. In altre parole, il malware è abbastanza intelligente per sfuggire ai programmi anti-visrus. E 'stato sviluppato per scaricare sul dispositivo nel quale si trova linee di codice, auto eseguibili che raccolgono le informazioni personali come ad esempio e-mail, ID del dispositivo, la versione del sistema operativo, il paese in cui ti trovi, produttore del dispositivo e il vostro operatore telefonico.

Per il momento il più alto numero di utenti infetti è nel sud est asiatico, in paesi come il Vietnam, le Filippine e l'Indonesia. Questo malware di Google Play Store sta diventando sempre più preoccupante. L'App Store di Android contiene molte piattaforme mobili infette dal malware. Attacchi simili a quello di Xavier sono avvenuti già due volte quest'anno. Nel mese di marzo, più di 100 applicazioni del Play Store hanno tentato di infettare i dispositivi Android con un malware di Windows e oltre 36 milioni di dispositivi sono stati attaccati dal malwere Judy. 
 

 Attualità
 
 
Yuss Solutions
Scritto da
 LIVE CHAT